Una fiaba, un augurio


- Hai scelto una buona notte, a quanto pare.
- Perché, ho scelto?
- Certo, mia cara.
- Vuoi dire che ho scelto io la notte in cui nascere?
- In un certo senso sì. In pochi lo fanno, ma la possibilità non è negata a nessuno.
- Ah. E tu saresti...?
- Bhe, ma come? Io sono... Uff, complicato.
- ...
- E' poi tanto importante?
- Mah! Come dire...! Direi di sì! Tu, con quelle minuscole manine e quegli occhietti quasi meschini, di certo troppo ravvicinati e incassati nelle orbite, e con quelle due treccine di capelli bianchi che ti scendono dietro le orecchie, e con quelle scarpette a punta, per non parlare del cappello rosso... Tu... sei alquanto curioso. Per non parlare del fatto che mi stai dicendo che ho scelto io il giorno in cui nascere! Questo fa pensare che tu ne sappia qualcosa.
- Io sono un consigliere di... ehm... questo nome non ti dirà forse nulla, ma... sono un consigliere fidato, il più fidato, della Signora delle stagioni. Nello specifico sono il consigliere Estate I, sezione boschi e sottoboschi, reparto nascite umane, specializzazione in Predestinazione conseguita prima del tempo per merito, nonché membro ad honorem del comitato Uniti per la sopravvivenza di licheni, muffe, funghi e altri generi di organismi semplici. Che quest'ultima informazione non ti porti fuori strada, è superflua...
- Ma che dici, gnometto?
- Gnometto non è esatto. Folletto è più appropriato.
- Oh! Folletto! Folle sei folle, fuor di dubbio. E spiegami meglio... tutto questo cosa c'entra con la mia nascita in questa notte?
- Quando tu eri solo un piccolo desiderio che desidera di venire al mondo hai scelto il giorno. O meglio. Hai scelto di essere in due maniere: eccezionale e buona. La Signora delle stagioni sapeva che cosa questo avrebbe significato. Ecco perché ti ha affidato a me, perché io sono Estate I, per esteso Primogiornodestateesolstizioboreale; io sono il giorno dei nati eccezionali e buoni. Eccezionali perché in questo giorno la natura sperimenta alcuni fenomeni irripetibili nel resto dell'anno, e buoni perché questo solstizio racconta la vittoria del sole sul buio. Ecco perché i nati in questo giorno sono di carattere estremamente positivo, sono sempre sorridenti con tutti e sono impossibili da annientare con lo sconforto, come è impossibile impedire al sole di alzarsi.
- Io... Ho scelto...
- Certo, hai avuto il coraggio di scegliere come essere. Ed è una scelta che hai fatto non solo una volta. L'hai rinnovata tutti i giorni della tua vita. E' per questo che tutto ti va e andrà per il meglio, perché non hai mai tradito quello che hai scelto di essere il giorno in cui hai desiderato. La Signora è felice di sapere che un piccolo desiderio di 22 anni fa è diventato una donna in grado di mantenere una decisione presa. Insomma, un desiderio che è rimasto coerente anche nella praticità. Ottima scelta, quel giorno. E complimenti per il coraggio, non è mica da tutti!
- Ehm... grazie. Scusa, sai, sono un po' timida quando mi si dicono le cose belle! A proposito, c'è questa luna incredibile, 'sta notte... C'entri tu anche in questo caso?!
- Sì e no: io l'ho dipinta di arancione, io l'ho gonfiata solo da un lato, io ho dato una spazzata ai crateri per renderli belli nitidi, ma mi è stata chiesta in questo giorno per te da una persona che ti ha molto a cuore...

martedì 21 giugno 2011